RIMACON

RiMaCon logo with text

RiMaCon (Risk Management in the Construction Industry) è un progetto di ricerca finanziato dall’Unione Europea che ha lo scopo principale di sviluppare  un software per la gestione del rischio  facile da usare ed economico per le imprese di piccole e medie dimensioni (PMI) del settore delle costruzioni.

BACKGROUND DEL pROGETTO

Una delle industrie più grandi in Europa è il settore delle costruzioni e conta il 10% del prodotto interno lordo (PIL), con all’incirca il 94% del fatturato reso proprio dalle piccole e medie imprese.

Tuttavia la crisi economica ha creato incertezza per molte società del settore edile e ingegneristico. Quest’ultime devono affrontare un’alta competizione nella ricerca di nuovi contratti e contemporaneamente riuscire a mantenere fede al programma e al budget stabilito.

Secondo alcune riviste non ci sono strutture semplificate di risk management disponibili e a buon mercato per le piccole e medie imprese. Questo progetto vuole valutare, monitorare e controllare i rischi imminenti, in maniera tale da eliminarne completamente o ridurne significativamente l’impatto.

I NOSTRI oBIETTIVI

Le piccole e medie imprese sono vulnerabili dato che sono esposte quotidianamente a una grande varietà di rischi (economici, tecnici, finanziari, legali, meteorologici, sociali e politici) senza avere strumenti adeguati di risk management. Mediante una partnership strategica, l’obiettivo principale del progetto è quello di sviluppare un software che aiuti le PMI a valutare e gestire i possibili rischi connessi sia ai loro progetti che alla loro attività d’impresa (Project Risk Management, Enterprise Risk Management).

Questo nuovo sistema di risk management aumenterà la produttività basata sull’identificazione del rischio, analisi e gestione preventiva.

Untitled

RiMaCon Enterprise Risk Management Framework1

Quadro di insieme per la gestione del rischio d’impresa basato sulla Balanced Scorecard

 Visiona le NEWSLETTER di RiMaCon per essere aggiornato:

 

Questo progetto ha ricevuto i fondi dal Programma "Seventh Framework" dell'Unione Europea per la ricerca, sviluppo tecnologico grazie all'accordo di sovvenzione n° 324387.

Questo progetto ha ricevuto i fondi dal Programma “Seventh Framework” dell’Unione Europea per la ricerca, sviluppo tecnologico grazie all’accordo di sovvenzione n° 324387.